Descrizione delle tecniche

Durante la quasi trentennale esperienza lavorativa nel settore, Mauro Zanolari ha potuto approfondire varie tecniche della decorazione grazie alla pratica sul campo, riuscendo a carpire diversi trucchi del mestiere che vanno oltre le conoscenze di base.

CORNICI E STUCCHI

La posa di profili (cornici) in materiale sintetico, la ricostruzione totale o parziale di elementi in stucco sia usando la tecnica del negativo in materiale siliconico, sia il rifacimento manuale con dime rispettando materiali e dimensioni. Le cornici rapportate all’ambiente sono una parte importante nella decorazione tridimensionale.

DECORAZIONE E RIPRISTINO ESTERNO

Nella tradizione ticinese la decorazione di case è sempre stata importante e la si può ammirare soprattutto sulle facciate che danno sulle piazze e strade principali. Questo tipo di decorazione era realizzato in sostituzione dell’impossibilità di un’esecuzione tridimensionale in stucco e/o uso di materiali nobili quali marmi ecc… Il colore ben calibrato e un’esecuzione della decorazione con tecnica in chiaro-scuro (uso del colore come luce, ombra e ombra portata in modo da creare otticamente un effetto tridimensionale) crea un effetto pittorico decorativo che inganna l’occhio.

DECORAZIONE E RIPRISTINI INTERNI

Nei locali dove si procede a una nuova decorazione bisogna essere in grado di creare delle atmosfere particolari; è importante saper leggere dimensioni, stile e colore della decorazione che si intende eseguire in armonia con gli spazi e le esigenze del cliente.

I materiali che si possono utilizzare nell’ambito di una decorazione ex nuova possono essere di diversa natura, a partire da quelli classici a base di calce, silicato, fino a quelli più moderni, acrilici e sintetici con tutti gli effetti che le nuove tecnologie hanno saputo sviluppare negli ultimi anni.

Il ripristino di decorazioni danneggiate deve sempre essere valutato attentamente in modo da procedere correttamente in tutte le sue fasi (rilievo, fissaggio, pulizia, ritocco o ricostruzione parziale). Un aspetto importante in questo caso è l’uso di materiali uguali a quelli esistenti.

FINTO LEGNO

Questa tecnica è utilizzata per dare valore a porte e telai, mobili e anche facciate che sono eseguiti con legni di scarsa qualità camuffando e rendendo pregiato il supporto così trattato

FINTO MARMO

Questa tecnica è utilizzata per dare valore a battiscopa, zoccolature delle scale, parti di mobili, colonne, lesene, pilastri camuffando un semplice intonaco o legno in marmo prezioso.

SGRAFFITO E FINTO SGRAFFITO

Questa tecnica prettamente muraria viene eseguita utilizzando intonaci di calce colorati sovrapposti con altri intonaci o strati di calcina di altro colore e in seguito si procede ad asportare il primo strato lasciando in vista il colore dell’intonaco sottostante. La difficoltà di questa tecnica è che tutta la lavorazione deve essere eseguita con l’intonaco ancora umido terminandola parte decorativa in giornata.

INGRANDIMENTI

Capita spesso che i clienti presentino dei modelli che intendono riprodurre su pareti o facciate. Il compito di Mauro Zanolari è di procedere alla loro realizzazione con l’ausilio di tutti i mezzi in suo possesso partendo dalle tecniche antiche (disegno a mano libera)  fino a quelle odierne (proiezioni e uso dell’informatica).

Essere in grado di imitare un colore è parte intrinseca dell’operazione di ingrandimento.

INTERVENTI TIMIDI

Sono interventi mirati alla salvaguardia dell’oggetto con un minimo intervento di consolidazione e un minimo intervento di ricostruzione in modo che l’oggetto trattato non sembri toccato.

MERIDIANE

Per ripristinare o creare una meridiana si passa in una prima fase di calcolo per determinare la raggera, i solstizi, gli equinozi nonché lunghezza e inclinazione dello gnomone, questi dipendono dallo spazio a disposizione e dalla posizione della facciata.

Possono essere eseguite con diversi temi, anche se prevale il trascorrere del tempo, ombra e luce, ecc…

PATINE E DECORI SU MOBILI

Le patine sono utilizzate per donare particolarità a oggetti inserendoli in un ambiente riprendendo colori e sfumature oppure per imitare mobili già esistenti.

La decorazione su mobili è usata per personalizzarli e renderli unici con motivi di qualsiasi natura.

LOGHI

Creare dei loghi è una sfida non indifferente che passa attraverso diverse fasi progettuali con il cliente fino al raggiungimento della piena soddisfazione.

PROGETTI CROMATICI

La progettazione cromatica oggi è supportata dall’utilizzo dell’informatica (anche 3D) che dà molte possibilità di rappresentare lo sviluppo o la trasformazione di un edificio (interni ed esterni). Su supporto informatico si può rappresentare la stessa facciata con varie possibilità cromatiche e decorative in modo da presentare al cliente una visione dell’edificio sotto varie prospettive cromatico/decorative.

RESINE

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito a uno sviluppo di resine a pavimento e parete di diverse qualità. Alcune di queste si prestano a ricevere delle decorazioni che in un secondo momento saranno sigillate con delle finiture trasparenti lasciando decorazioni particolari, personalizzate e uniche.

SCRITTE

L’esecuzione di scritte su edifici sia a livello di rifacimento che nuove, è richiesta sempre maggiormente. Queste possono essere eseguite a mano con tecniche tradizionali o con l’aiuto di negativi in materiale plastico.

STENCIL

Antica tecnica che si presta per decorazioni di vario genere: se opportunatamente affiancata a filetti eseguiti a mano libera e patine dà ottimi risultati.

STUCCHI VENEZIANI E MARMORINO

Queste tecniche sono eseguite a spatola utilizzando materiali a base di calce. L’effetto finito può essere lucido o opaco a dipendenza del tipo di lavorazione. Si presta ottimamente per pareti interne, camini, separé dando un aspetto di prestigio all’ambiente.

TAPEZZERIA

Questo tipo di rivestimento molto utilizzato negli anni ’70 oggi è meno richiesto. Le nuove carte da parati sviluppate negli ultimi anni sono molto interessanti e possono essere applicate su pareti personalizzandole.

VELATURA

Ci sono diversi tipi di velatura, ci sono quelle esterne solitamente abbastanza coprenti  e opache (ad effetto calce) e quelle interne che si eseguono con più trasparenza dando colori brillanti, per esempio ad una sola parete di un ambiente. Le possibilità legate a questa tecnica sono infinite e danno un aspetto particolare ai locali

ORO E ARGENTO

L’oro e l’argento si prestano ottimamente nel rendere preziosi dei particolari.

TROMPE L’OEIL

Creare delle illusioni ottiche che possono spaziare dalla ricerca della realtà con finte aperture, paesaggi nostalgici a situazioni ironiche con scenari impossibili. Questa é una sfida sempre nuova che passa dalla progettazione fino all’esecuzione.

CHIESE E OPERE SACRE

Il ripristino pittorico parziale o completo di opere decorative rispettoso mantiene viva una tradizione legata al decorare che è parte della tradizione del nostro paese e va rispettata